Separatore Ciclonico

Separatore Ciclonico montato grazie a dei raccordi a bicchiereCiao! Da quando ho acquistato la pialla filo spessore ho il problema del bidone aspiratutto che si riempie di trucioli in pochissimo tempo, costringendomi a svuotarlo spesso interrompendo il lavoro. Su internet ho visto che in molti utilizzano un separatore ciclonico e scaricano tutto in un barile stagno per dividere i trucioli più grandi dalla segatura e polvere più fine. Ho deciso di provare con il Dust Commander DLX, acquistato su Amazon.

Separatore Ciclonico Dust Commander DLX

Il separatore ciclonico è arrivato insieme a degli adattatori, una dima per la flangia e la guarnizione da montare tra flangia e separatore ciclonico stesso, per garantire la minor perdita di tenuta possibile. Il Dust Commander DLX va montato sopra un barile, un secchio, o comunque un contenitore ermetico. Ho scelto un bidone come quello in foto.

Creazione Flangia

Router CNC all'operaPer evitare che il peso, la tensione accidentale dei tubi o la normale usura danneggi eccessivamente il coperchio, ho disegnato in Vectric Aspire una flangia seguendo le indicazioni presenti sulla dima inclusa. Ho poi creato i percorsi per il taglio con il mio router CNC e quindi ottenuto la flangia su un pezzo di scarto di multistrato.

Flangia per separatore ciclonico terminata
Flangia terminata

 

 

 

 

 

 

 

Montaggio Separatore Ciclonico su barile e connessione all’aspiratore e alle utenze

Flangia montata sul coperchioHo quindi montato il separatore ciclonico sul coperchio del barile e connesso i tubi. Sono stato costretto a creare degli adattatori poichè i tubi ed i raccordi di cui disponevo non erano compatibili con il Dust Commander DLX. Fate attenzione ai diametri interni ed esterni dei vostri raccordi e confrontateli con gli adattatori inclusi nella confezione del separatore ciclonico che andrete ad acquistare.

Dopo aver provato l’aspiratore collegato alla pialla filo spessore posso dire di essere soddisfatto dell’acquisto, ora i trucioli finiscono tutti nel barile e non si crea più un “tappo” nel convogliatore della pialla come talvolta succedeva collegando direttamente l’aspiratore alla pialla.

Barile pieno collegato al separatore ciclonico
Barile dopo i primi utilizzi

Download

E’ possibile scaricare l’archivio con il progetto della flangia qui:

Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.